fbpx

Mostarda Design

Benvenuti!

info@mostardadesign.com

06 44 36 00 56

Vuoi leggere i nostri ultimi articoli?

clicca qui

 

La psicologia degli ambienti domestici:

casa e psicologia - mostarda design

La psicologia degli ambienti domestici:

un appello alla ricerca sullo spazio residenziale

Autori: Lindsay T. Graham (University of Texas at Austin) , Samuel D. Gosling (University of Texas at Austin; University of Melbourne, Victoria, Australia), Christopher K. Travis (Sentient Architecture, Round Top, TX)


Autore corrispondente:
Lindsay T. Graham, Department of Psychology, University of Texas at Austin, 1 University Station A8000, Austin, TX 78712 E-mail: lindsaytgraham@gmail.com

PMID: 25987512

Riportiamo la traduzione dell’Abstract della ricerca qui sotto. Per l’articolo intero rimandiamo al sito di pubblicazione.

Abstract

Le case sono importanti: le persone dedicano gran parte dei loro pensieri, tempo e risorse nella selezione, modifica e decorazione dei propri spazi abitativi, e possono essere sconvolte quando le loro abitazioni devono essere vendute o vengono distrutte.
Eppure la letteratura psicologica empirica non parla virtualmente affatto del ruolo che le case possono rivestire nelle vite delle persone.
Sosteniamo che le case possano fornire un contesto informativo per un’ampia varietà di studi che esaminino come i processi sociali, dello sviluppo, cognitivi e, in generale, altri processi psicologici possano svolgersi in un consequenziale scenario reale.
Il tema delle case ben si adatta alla collaborazione con una vasta gamma di discipline che spaziano dall’architettura e l’ingegneria alla sociologia e alla giurisprudenza.
Illustriamo le potenziali intuizioni che si possono ottenere dallo studio delle case con uno studio esplorativo che mappa le atmosfere psicologiche (per es. romanticismo, comfort, unione) che le persone desiderano nelle proprie case; identifichiamo sei macro atmosfere (rigenerazione; familiarità; organizzazione, stimolazione, intimità, produttività) che mostrano le principali differenze fra le stanze. Colleghiamo questi risultati al lavoro esistente sulla scelta della situazione nella regolazione delle emozioni.
Queste idee forniscono esclusivamente un’ iniziale incursione all’interno dell’ambito dello spazio residenziale, ma suggeriscono il ruolo fruttuoso che le case e gli altri spazi potrebbero svolgere nella ricerca e nella teoria psicologica.

Per il testo completo: https://journals.sagepub.com/doi/10.1177/1745691615576761

Torna alla pagina Diario